Articles

banner_pioggia

Viaggio intorno all'attualità dei temi e dei luoghi di Faber

TEATRO DI SERRENTI
SABATO 19 NOVEMBRE 2011
ORE 21.00 

Un percorso musicale fra le parole e i pensieri di Fabrizio De André, navigando sui fondali della sua poetica, fra i suoi versi e la nostra attualità. Seguendo le rotte dei sentieri alchemici del mosaicismo deandreiano per provare a scomporre, destrutturare, ”la pace terrificante” e “i gas esilaranti del regime” di una società anestetica ed eutanasiaca. Le metriche di un canto antico e sempre sorprendentemente attuale, incofutabilmente contemporaneo,specchio di ideali e disillusioni di un artista profondamente immerso nel suo tempo,voce degli ultimi e inventore di favole allegre e tristi, lucide visioni e mirabili poesie in musica che toccano la mente e il cuore. Intrecciando versi del cantautore genovese e storie d'attualità, ripercorrendone il pensiero e l'ispirazione per trasfigurarli in melodia e racconto.

A compierlo è Gerardo Ferrara, giornalista e autore della “rilettura” di Fabrizio, Marco Maxia, musicista cantastorie, Angelica Turno, talentuosa violinista e il gruppo Andhira con la loro originale e innovativa narrazione sonora sull'opera di De Andrè approdata nel lavoro “Sotto il vento e le vele”. Il “diario di bordo” viene redatto con “l'arte visionaria” di Maria Antonietta Maccotta e Chiara Renda con la loro “narrazione di immagini sonore”.

Non un ricordo, non una cover e nemmeno un omaggio. Ma qualche rimpianto e un ostinato cammino.

Gerardo Ferrara, voce narrante
Marco Maxia, chitarra, charango, balalaika e voce
Angelica Turno, violino

Andhira:
Luca Nulchis, piano, armonium e voce
Elena Nulchis, voce e armonium
Cristina Lanzi, voce
Egidiana Carta, voce e flauto
Giancarlo Murranca, percussioni
Alessandro Garau, percussioni
Maria Antonietta Maccotta, immagini – video
Chiara Renda, illustrazioni

scarica la locandina

Ingresso 5 €
Ridotto 2 €